venerdì 26 giugno 2009

Più televisori per tutti

Quando mi trovo a leggere delle bestialità come questa, mi convinco sempre più della necessità di regalare televisori a destra e a manca per evitare la generazione incontrollata di troppi idioti simili.

9 commenti:

Alessio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Attila ha detto...

Comunicazione di servizio:

Caro il mio bel tizio che scrivi commenti ad minchiam su altri blogzszsz qui, io non applico alcuna censura perchè non esiste che io applichi alcuna censura; mi limito a far deflagare i commenti se non li troverò attinenti a quanto mi passa nell'anticamere del mio cervelletto malato nel momento in cui li leggo.
Tutto questo perchè il giuoco è bello fino a che non mi fa girare le palle.

In pratica non mi interessa un cazzo se hai problemi con il tale Mastroviti o con chi cazzo ti pare, io polverizzo.

Fine comunicazione di servizio.

essere disgustoso* ha detto...

aspetta, però... è vero, alcune teorie complottistiche sono cacate tremende (c'è un sito che se, per qualsiasi cosa, se la prende con i gesuiti) ma altre...

partendo dal presupposto che la guerra la fa la televisione, noi sappiamo quello che vogliono farci sapere e, dunque, mi trovano diffidente.

per esempio, i falsi dossier italiani (uranio dal niger, il niger, poi...) per la guerra in iraq? complotti, come si ostinano a dire ancora i media italiani, o deplorevoli azioni compiute realmente?

e ustica? si è parlato di complottismo così tanto, per difendere gli alleati, che non sappiamo più cos'è successo.

e l'11 settembre, le guerre del golfo, gli anni di piombo in italia...

stringendo: dosare qualsiasi informazione ricevuta e testarne la veridicità a seconda della fonte. sempre. ma fare lo stesso anche per le teorie complottiste...

Yossarian ha detto...

'o con chi cazzo ti pare, io polverizzo.'

Lei è un grande sciur Attila.

Quanto al pirla che nega l'evidenza, beh, io coi sinistri sbroc e non solo (anche semplici sinistri) non mi stupisco più di tanto

Attila ha detto...

@ED*: Io penso sempre al rasoio di Occam: se ha la forma di un papero, le piume come un papero, il becco come un papero, le zampe come un papero, nuota come un papero e cammina come un papero, per me è un papero; sta alla controparte dimostrare che non è un papero, portando le prove.

Per quanto riguarda i vari casi di "complotti": un conto è l'11 settembre, dove qualsiasi prova fisica avvalora la "Verità Ufficiale"; o la prima Guerra del Golfo, dove il Kuwait è stato effettivamente invaso; o l'attacco a Pearl Harbour, dove è inimmaginabile che chiunque voglia perdere metà della sua flotta per iniziare una guerra.

Un altro conto sono gli errori di intelligence o le manomissioni di intelligence (spesso facciamo le anime candide, non volendo immaginare un'intelligence per fare bene il proprio lavoro debba lavorare nello "sporco", in fondo secondo la maggior parte degli analisti militari l'11 settembre deriva da una volontà di ripulire l'intelligence per renderla + asettica e tecnologica). Bisogna poi valutare un altro fattore che è il momento in cui si svolgono i fatti: l'epoca dello stragismo in Italia va dalla fine degli anni '60 ai primi anni '80, in cui il clima sociale era piuttosto particolare e il "segreto di stato", vedendo la contrapposizione netta tra 2 blocchi in ambito mondiale, aveva ancora una valenza pregnante (adesso il "segreto di stato" fa ridere i polli, non riusciremmo a tenere segreta nemmeno una scoreggia del giovine e capelluto premier).

Gli USA non hanno invaso l'Iraq per la questione del Niger, certamente qualcuno avrà fatto carriera presentando quel dossier.

Io sono convinto che chiunque abbia delle verità "alternative" debba portare delle prove tangibili e ripetibili: anche io sono capace di sperimentare la "fusione a freddo" dicendo che sarà una evento irripetibile, possibile sono in quel dato momento nella mia stanzetta alle mie condizioni, è la cd "prova dei miei coglioni", ergo non c'è stata alcuna fusione a freddo.

essere disgustoso* ha detto...

[non mi visualizza il commento: se questo è un doppione cancellalo]

il rasoio di occam regge se non fosse per un particolare: tu lo vedi il papero? io, no.

ci sono 100 tv e giornali che dicono che è un papero, 3 che dicono di no. sempre che non lo vedo con i miei occhi.

paradossalmente, la storia di questa neda mi puzza perchè, clamorosamente, sta rimbalzando ovunque, anche nei tg: ehi, non sapevo che gli arabi civili morti contassero qualcosa, al tg2.

è tutto molto sospetto.

sull'iraq, però, aspetta... conservo gelosamente gli articoli di giornale (dei miei epici scontri con la mia professoressa di storia nazifascista adoratrice del diavolo) di bush che dichiara intollerabile l'acquisto di uranio da parte dell'iraq.

e blair partecipò al primo intervento tirando in ballo quei dossier, alla camera dei lord.

certo, senza il niger-gate avrebbero invaso l'iraq comunque. ma almeno si sarebbero dovuti inventare una scusa più fantasiosa.

POI è diventata una guerra per la democrazia, per gli iracheni. ma prima lo facevano per salvare noi. che gentili.

e ricorda per quanti anni hanno cercato le "armi di distruzione di massa", termine ormai quasi scomparso dal vocabolario giornalistico.

la professoressa mi pagò una pizza, a fine anno scolastico, dato che non trovarono mai un cazzo. sempre se, per armi di distruzioni di massa, non intendiamo i kebab.

in ogni caso, sì, sono d'accordo sul sito che indicavi nel post: non si fonda un dossier su una globalissima sedia di plastica o su fotogrammi di cellulari ma, fondamentalmente, ogni tanto c'è qualcosa che merita di essere ascoltato e soppesato.

per esempio, sull'11 settembre gli unici che riuscirono a farmi vacillare furono 2 ingegneri che parteciparono alla costruzione delle torri e la storia della temperatura di fusione delle stesse, lo strano modo nel quale franarono sfracellandosi dal basso piuttosto che dall'alto.

certo, magari hanno preso gli unici 2 ingegneri con problemi di denaro pronti a dire qualsiasi cosa davanti ad una telecamera, non lo sapremo mai ma, come dice il termine, possiamo solo complottare o, al limite, anti-complottare.

e voglio arrogarmi questo diritto fino in fondo perpetuando, ove risulti quantomeno una parvenza di credibilità, nel gettare fango su ogni stato reazionario e imperialista.

comunque, attenzione: stanno facendo passare per "complotto ambientalista" il riscaldamento globale.

oppure, come disse un mio amico, spiegatemi la classifica dell'ultimo sanremo: carta-povia-da vinci.

leggi: p2, vaticano, camorra. è l'indiscutibile classifica dei poteri in italia o il mio amico è il solito complottista?

comunque, per i complottisti e non, consiglio:
SouthPark - 09x12 - Trapped In The Closet.

parodia dell'11 settembre. un capolavoro.

saluti.

Attila ha detto...

Calma. Una cosa sono le votazioni per Sanremo che possono essere manipolate, come quelle del GF e quelle dell'Isola dei Famosi, un'altra sono dei dati fisici e delle relazioni di esperti strutturisti di tutto il Mondo: in effetti i 2 ingegneri dicevano che da solo il carburante non avrebbe potuto intaccare la struttura, ma non avevano messo in conto tutti gli arredi e accessori infiammabili presenti; inoltre è normale che un edificio non possa superare una spinta dinamica di un aereo di linea che si schianta a pieno carico, nessun ingegnere strutturista potrebbe avvalorare la tesi che un edificio (che non sia un bunker) sia costruito per resistere a impatti puntuali senza subire danni strutturali importanti; inoltre la parte più danneggiata era quella verso la cima, è normale che sia stata la prima a collassare, se ci fosse stata una demolizione controllata, sarebbe partita dal basso (lasciamo stare la questione del rumore etc etc etc).

Se mi mostrano l'immagine dell'animale che cammina come un papero etc. per me rimane un papero fino a che uno non mi porta delle prove inconfutabili che questo non sia un papero; non mi basta che dica secondo me quello non è un papero, adesso dimostratemi che ho torto.

Vaticano, P2, massoneria etc. etc. etc sono state le pezze al culo di tante mancanze dei nostri servizi di investigazione che quando non sapevano quali pesci pigliare, zac, e i giornali dietro in quanto il "torbido" fa vendere di più del "cristallino".
E via di Grandi Vecchi, servizi deviati e altri escamotage da romanzi di spionaggio.

essere disgustoso* ha detto...

più che mancanze dei servizi segreti le chiamerei devianze o, in alcuni casi, capri espiatori.

nuova teoria complottistica: ad uccidere michael jackson è stato il fantasma di malcom x.
su mandato di walt disney.

Attila ha detto...

Ma tutti sanno che Walt Disney (nazista perchè topolino sembra dire Sieg Heil mentre è allegramente sulla sua barca nel primo lungometraggio) è vivo e ha rapito Jimi Hendrix, Jim Morrison, il presidente Kennedy, Elvis e Marilyn Monroe, segregandoli nella sua isola vulcanica nel sud pacifico.

Questa però è storia, non un complotto.

;-)