giovedì 2 aprile 2009

Giulietto il lettoniano

Ieri sera, ascoltando sempre l'ottimo Cruciani a La Zanzara su Radio24, ho avuto un momento di sommo gaudio e somma gioia: Giulietto si candiderà alle prossime elezioni Europee con un partito filorusso della Lettonia! Finalmente un posto dove sarà apprezzato per il fine intellettuale quale è... chissà se anche in Lettonia c'è una La7 dove potrà sproloquiare in libertà...
Una cosa mi ha colpito, quando Cruciani ha parlato del suo bellissimo film Zero che è stato (udite udite) seguito alla TV da 30 milioni di Russi, il simpatico baffetto dall'occhietto vispo ha nicchiato, si è schermito, per poi farfugliare Uzbekistan, Kazikistan, Georgia... ma sembrava un po' sorpreso della domanda... forse perchè questa notizia è uscita solamente nel suo sito (qui e qui, ma non ci sono cifre) e nel sito del film Zero? Mah...

Qui un articolo in cui l'Unità ironizza sul nostro Eroe, che cattivoni, non hanno capito che lui è semplicemente fantastico e lui risponde alla sfanculata da par suo, in pratica con alcune digressioni accusando tutto e tutti, dicendo soprattutto che nessuno lo ha cercato in Italia perchè lui non avrebbe voluto candidarsi con alcun partito in Italia (qui mi sfugge la correlazione causa - effetto, ma nell'universo di Giulietto, lo sanno bene chi ha visto il film Zero, le leggi fisiche hanno regole tutte loro, che non cambaciano con quelle dell'Universo in cui viviamo, tipo i principi della termodinamica)

P.S. Stamattina c'era Gianeustachio su La7 (che bel risveglio!), mentre ieri sera, sempre su La7, sono riuscito a cogliere solo 1 perla di Beppe Grillo (causa partita della Nazionale) in cui sbraitava (con la testa ingellata in maniera un pochino impressionante, tanto da sembrare Madeline Kahn quando interpreta Elisabeth in Frankenstein Junior) "La Massa si è fatta intelligente grazie alla rete" e mi sono chiesto prima di tutto cosa intenda per Massa, dopodichè mi sono sorti dubbi sempre più amletici: se "prima" la Massa fosse stupida, oppure se "prima" la Massa non potesse leggere i vaneggiamenti di un sacco di disadattati che adesso sono on line, oppure che "prima" il quoziente intelletivo degli abitanti di Carrara fosse discreto e adesso anche i cittadini di Massa potessero avere raggiunto le stesse condizioni (non essendo toscano, ignorerei questa notizia, per cui mi sentirei in dovere di ringraziare il noto comico milionario in euro genovese).
Ah, ho notato che Giacobbo su Voyager illustrava la "verità" sulla storia di Frankenstein (durata del mio permanere su Rai2, 5 secondi e 8 decimi)... e mi ha instaurato un DUBBIO: ma lo pagano davvero?

2 commenti:

Alessio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Attila ha detto...

Bojs resta unico ed insostituibile, il suo disegno globalissimo tra il paramistico, lo pseudotecnologico e l'ufologico è sostanzialmente ineguagliabile.
L'incoerenza eletta a coerenza è come un quadro di Jackson Pollock, affascina.

Blondet è un tantino troppo nazistoide anche per le mie letture bacate (anche se gli israeliani danzanti rimangono nel mio cuore come più fulgido esempio di idiozia ideologica).

Il Giulietto mi piace perchè dice le cazzate più immani tenendo sempre l'occhietto vispetto verso la telecamera come quello che la sa talmente lunga che il resto del Mondo è popolato solamente di poveri coglioni.

Straker è semplicemente un povero coglione, non mi viene nemmeno voglia di passare dal suo sito, tanto ci sono solamente delle immani boiate scritte pure male.

Mazzucco è ridicolissimo, ha un fare che sembra democratico, ma poi, appena viene messo all'angolo (in pratica al 10 post o giù di lì), zitto zitto banna.

Ma di sciroccati ne è piena la rete... e come dice Grillo: La Massa si è fatta intelligente grazie alla rete (credo lo faccia pensando a tutti i gonzi che comprano tutta la sua paccottiglia). Ah Ah Ah