lunedì 27 aprile 2009

La Vera Verità su Cernobyl

Prima di tutto volevo far notare che ho aggiunto una new entry nella lista delle guide spirituali per non capenti e fa un sacco ridere perchè, oltre a quelli autoprodotti, riporta articoli di tantissimi mentecatti dal connotato "spirituale".

Ok, passiamo al discorso principale: come ieri, 23 anni fa il reattore 4 di Cernobyl accusava un'avaria e si verificava il più grande disastro nucleare (conosciuto) dell'era moderna.
Tutti sappiamo che l'incidente è stato causato da una serie di mancanze nei sistemi di sicurezza dei reattori nucleari sovietici e da una serie di procedure automatiche che non si sono attivate e che avrebbero dovuto attivarsi, ma che hanno portato al rilascio di vapori radioattivi nell'atmosfera; ma lavoriamo di fantasia, attraverso la mente bacata di un complottista e un'ottima dose di ignoranza su tutto quello che riguarda la gestione ed il funzionamento di una centrale nucleare senza la quale l'esperimento non avrebbe senso.
Prima di partire, però, vorrei esprimere un certo disagio (sono un bastardo capitalista di merda, cinico e materialista, ma qualche volta ho questa patetica manifestazione del mio io che viene definita coscienza che mi punzecchia) nel formulare cazzate su una tragedia che ha mietuto moltissime vittime

Siamo nel 1986, è l'anno in cui il Berluska acquista il Milan, i Duran Duran pubblicano l'album Notorius, esce nei cinema Top Gun e l'Argentina vince il Mondiale del Messico, comunque siamo ancora in piena Guerra Fredda, l'Unione Sovietica sta occupando l'Afghanistan (anche se sta progressivamente ritirando le truppe) . Continua strisciante la Guerra tra CIA e KGB, anche se Reagan e Gorbaciov iniziano gli incontri di Reykjavik come primo passo verso la non proliferazione nucleare. Chi, se non la CIA, ha interesse a sabotare una centrale sovietica per non perdere il prestigio assunto durante le azioni in Afghanistan e gli attacchi alla Libia?

La CIA avrebbe manomesso la grafite del sistema di raffreddamento del reattore 4 nell'ambito di un progressivo indebolimento dell'impero sovietico che appare agli occidentali costantemente granitico.

Però non si sabota un reattore nucleare solo per prestigio, ci vogliono troppi agganci e troppo lavoro di intelligence (per cui denaro e pedine sacrificabili). Chi ha interesse a rendere il costo dell'energia nucleare non utile dal punto di vista del rischio? Certamente gli stati produttori di petriolio e i petrolieri e chi sono le prime due figure che vengono in mente quando si nominano queste due categorie: Bush e Bin Laden. Tra l'altro Bush padre è vicepresidente degli Stati Uniti, per cui ha a disposizione tutte le risorse dell'amministrazione e un non troppo velato "conflitto di intressi", mentre su Bin Laden non occorre spendere parole, in quanto è in Afghanistan a lottare contro gli occupanti sovietici, per cui avrebbe un doppio beneficio questo attacco un maggior consumo di petrolio e un colpo alle retrovie del nemico occupante. Da ciò, per chi fa 2 + 2 (ma ai cari complottisti risulta sempre 5, non si sa perchè), è facile vedere una certa continuità con l'11/09.

Non c'è nemmeno da sottovalutare che per iniziare i test per il sistema di guerra metereologica (e qui mi sganascio) di nuova concezione HAARP, avere una nuvola radioattiva tracciata su cui sperimentare i nuovi ritrovati è un'occasione unica. Inoltre si possono sperimentare i sistemi per monitorare in altitudine le nanoparticelle da far assomigliare alla nube radioattiva per osservare quale comportamento potrebbero tenere una volta rilasciati nell'aria attraverso stormi di aerei senza livrea.

Passiamo alla massoneria e alle multinazionali che hanno tutto l'interesse a convogliare i commerci di verdura e carne verso le zone colpite dalla nube radioattiva, magari con la sperimentazione dei neonati OGM, visto che le culture e gli allevamenti locali sono inutilizzabili. Inutile parlare delle multinazionali del farmaco che sono già brutte sporche e cattive di loro, mettiamoci anche questo nel loro curriculum.

I rettiliani non possono mancare, perchè rendendo radioattiva una zona, fanno sì che l'uomo non la abiti e possono andare a svolgere, assieme ai militari con cui vanno sempre a braccetto, tutti gli esperimenti che vogliono, intessendo tutte le trame in quell'ambiente che si presenta loro come "indisturbato". Ovviamente lì possono creare uno spazio porto per tutti gli UFO (oppure OVNI, come preferiscono chiamarli i mentecatti nostrani) di passaggio sulla terra, tanto chi oserà mai andare a ficcare il naso in zona contaminata.

Possiamo metterci anche un po' di orgone oscuro o come cazzo si chiama e il mentecatto rimane pienamente soddiasfatto. Ecco un bel complottone con l'unica pecca di essere un po' troppo lineare per i gusti da arzigogolati dei mentecatti circolanti in rete.

Ci tengo ancora a scusarmi con le vittime di questa tragedia per aver concepito questa buffonata, ma era davvero troppo calzante.

------

AGGIORNAMENTO

Come mi faceva notare il buon Niccolò, mancava un collegamento essenziale al signoraggio: Eccolo:

In vista della futura nascita dell'euro (perchè voi, cittadini allocchi credevate che l'Euro fosse un'invenzione degli anni '90, vero? Buahahahaha) si stanno stampando in anticipo tantissime banconote e monete a valore zero che sarebbero andate a formare il nuovo debito pubblico degli stati nazionali, ma non c'è un posto dove tenerle. Perchè il cappotto di contenimento ha quella forma? Certamente i soldi sono riposti lì in attesa di diventare moneta corrente sulle spalle dei cittadini per cui gli stati nazionali in futuro pagheranno attraverso il debito pubblico, in quanto Israele non è un posto sicuro dove tenere i soldi in questo periodo, troppi attentati, per cui il perfido banchiere grasso aiutato dalle file degli affamatori demoplutogiudaici che reggono i fili del signoraggio mondiale hanno trovato una collocazione momentanea, ma strategica.


--------

AGGIORNAMENTO 2

C'è sempre da calcolare che i Templari, una volta sciolti e perseguitati, si sono rifugiati in territorio ortodosso e hanno scavato diversi tunnel verso Rennes-le-Chateau per andare a recuperare il Santo Graal in quella cattedrale. Per cui la sera del 26 aprile alle ore 1:23:44 locale (se sommiamo i 5 numeri il totale fa 14 che è due volte 7 e 7 è un numero mistico), i Templari stavano trasportando il Santo Graal dalla cattedrale al loro nuovo rifugio nei Paesi di Religione Cristiano Ortodossa, passando sotto al reattore 4 della Centrale Nucleare. A causa dell'energia spirituale sprigionata tutto ad un tratto dal Sacro Graal, le barre di grafite, impure, sono collassate, causando la fuorisciuta del vapore radioattivo.
Questa teoria è sicuramente stravera, per cui il tunnel esiste, perchè la base su cui poggiava il reattore è ceduta nel terreno, ovviamente a causa del tunnel scavato con le spade consacrate dai Templari.

-------

AGGIORNAMENTO 3

Si può ricordare anche che, pochi giorni prima del fatidico 26 aprile 1986, c'è un uomo che si fa chiamare Ivasyk (variante ucraina di John) Titorianusk (in fondo potrebbe essere la traduzione di Titor in ucraino, no?), il quale gira attorno alla Centrale Atomica di Cernobyl alla ricerca di un computer per scongiurare una specie di fine del Mondo. Qualche testimonianza, che è stata proditoriamente secretata dal KGB in collaborazione con i servizi segreti militari occidentali e con il Mossad, ma noi ne siamo venuti a conoscenza perchè a un ricercatore indipendente serio quale sono io non la si fa, di qualche tecnico presente al momento del disastro, ma che non viene citato nella Verità Ufficiale perchè sennò crollerebbe il castello di carte, indica che nel momento in cui è avvenuto il disastro, alcuni erano stati staccati dal sopraccitato Ivasyk Titorianusk, il quale, entrato con un balzo spaziotemporale nella sala controllo, si era messo a staccare fili alla membro di segugio per provare a vedere se era il computer che stava cercando, causando il cedimento delle barre di grafite.

Ma come possiamo dimenticarte che la nube, pur non raggiugendo immediatamente il Chapas, è stata sicuramente sospinta, attraverso il soffio di centinaia di migliaia di potentissimi ventilatori nolleggiati a nome delle Forze Imperialiste Varie ed Eventuali dei Municipi Bastardi, sopra ai villaggi combattenti e strenuamente resistenti del Messico. Questo per fiaccare ulteriormente l'integrità psicofisica di una moltitudine che si ribella contro il controllo oligarchicocapitalista dei nuovi padroni della terra che affamano il valoroso popolo che però non si arrenderà alle lusinghe della modernità.

10 commenti:

niccolo' ha detto...

Manca il signoraggio: come si connette con lo schema?

Attila ha detto...

Cazzo hai ragione...

Fatto l'aggiornamento del post!

madscientist ha detto...

E i templari, non c'entrano? E un bel collegamento con Rennes le Chatau (o come cavolo si scrive) ? E poi le scie chimiche?
Completa, completa, il complotto non è ancora del tutto a punto.

Wasp ha detto...

Oh, ma quanto pretendono questi... e mettiamoci anche Mike e Arturo e un po' di MMS...

madscientist ha detto...

@ Wasp
Oh ma stiamo aspettando il complotto definitivo!| Quello che spiega tutti i complotti dall'assassinio di Abele (ma sarà stato veramente Caino?), anzi dalla tentazione del serpente, che sicuramente era un agente dell'NWO travestito,k in poi. Una volta rivelato il supermegacomplotto saremo a posto per tutta l'eternità o giù di lì.

Attila ha detto...

Come da suggerimento ecco inseriti anche i Templari!

Per quanto riguarda le scie chimiche, vedo che non siete stati attenti: Quando parlo di HAARP è ovvio il riferimento alle scie chimiche! Non avete studiato bene la lezione del bravo complottista!

P.S. Mi sa che mi inventerò qualche altro bel complottone totale globale (magari con zero vittime, ma solo tanta fuffa).

Osiride, il dio assassinato ha detto...

Zplendidoz, mi zcapelloz.

Yossarian ha detto...

Attila, dimentichi le tattiche imperialiste di guerra batteriologica

Enjoy: io mi ci sono ammazzato
http://dignidad-rebelde.blogspot.com/2009/03/fw-guerra-batteriologica-contro-gli.html

Yossarian

Anonimo ha detto...

Come puoi dimenticare John Titor???
Eheheh
Elisa

Attila ha detto...

Cavolo è vero... infilati anche John Titor e le tattiche imperialiste di guerra...

io non posso credere che uno possa scrivere un pezzo linkato senza sganasciarsi dalle risate...