mercoledì 20 luglio 2011

Energizzanti atomici

Sono qui in ufficio a rompermi la testa dietro ai budget... anzi quelli franzosi. E' la più grande rottura di coglioni dell'universo dover smazzarsi file su file per fare delle previsioni ridicole che verranno capovolte dal board (ovviamente solo quelle più verosimili verrano stravolte, quelle cazzare rimarranno tali e quali) e che, in ogni caso, già in quel di Gennaio saranno considerate obsolete.

L'unica cosa interessante nel fare i budget franzosi è vedere il costo della loro energia, a parita di tasse del cazzo, come nella nostra bellissimissima penisola, che non è che abbiamo il copyright per le tasse del cazzo, perchè anche i mangiatori di baguette ne hanno un fottìo. Solamente che il costo della loro energia è assurdamente più basso del nostro, per cui le accise vanno a incrementare la voce di una percentuale partendo da un dato basso. Probabilmente perchè i conterranei di Menez usano l'energia delle maree dell'Atlantico... e come no...

Tanto a me che me ne frega... ho fatto installare una tecnologia ridicola e senza alcuna possibilità di essere autonoma su gran parte del tetto della mia umile dimora con un investimento che si ripagherà al 7° anno e che a finanziarlo sono le bollette di tutti i fessi che sono andati con la loro bella schedina a mettere la propria X per salvare il pianeta dalla catastrofe. Certo, tra 24 anni anche io dovrò smaltire un materiale inerte che sarà dannosissimo all'ambiente, ma intanto sarò in buona compagnia e sicuramente dovrà fare pur qualcosa il futuro Governo dell'epoca, ed in ogni caso avrò ammortizzato di gran lunga anche lo smaltimento, sempre grazie al contributo delle bollette dei fessi di cui sopra.

Che se poi andiamo a parlare di acqua pubblica/privata nel primo Paese consumatore pro capite di acqua in bottiglia d'Europa (se non del Mondo, non ho coglioni di googolare al momento, devo ritornare sui miei amatissimi budget), certo che il ridicolo raggiunge delle vette che nemmeno i fratelli Marx ai tempi d'oro...

2 commenti:

leftheleft ha detto...

E non solo, noi l'energia atomica dai franzosi la compriamo pure.
I marx facevano ridere gli sbrocconi locali non tanto.

Attila ha detto...

La cosa divertente è che gli sbroccolatori si sentono anche vessati, quando non capiscono che si stanno autovessando, che migliaia di pannelli fotovoltaici li stanno pagando loro con le loro bollette e li pagheranno per almeno altri 25 anni...

E' stupefacente!