lunedì 24 gennaio 2011

I have a Dream

Ho fatto un sogno:

Ho sognato un esponente di alto profilo dell'attuale Centro Sinistra italiota che si alza e dichiara:


"Cara Procura di Milano, vogliamo smettere di spendere un sacco di soldi, che non avete e che vi lamentate di non avere, per intercettare una marea di telefonini solo per sapere come usa il pisello un arzillo settantenne e usiamo quei fondi a procedimenti un po' più seri e più incisivi nella vita di chi vive nel territorio sotto la vostra giurisdizione.


Adesso passiamo a parlare di politica e del nostro programma di una pagina e mezza (massimo concesso) riguardo a come governare la Penisola"


_____________


Pare ovvio che una cosa del genere non accadrà mai, per cui posso continuare a sognare liberamente le tette della Canalis (quando stava con Bobo Vieri, per intenderci, prima che le si rimpicciolissero, secondo ciò che ha detto)


Agevolo la foto per coloro che hanno scarsa memoria

17 commenti:

essere disgustoso* ha detto...

non sono d'accordo: grazie a berlusconi e alla procura anche i telegiornali sono pieni zeppi di figa.
rimpiangeremo questi tempi.

Attila ha detto...

Sì, ma poi vai a vedere come si concia la marocchina per andare a SkyTG24 e ti cascano le palle... sembrava che l'avesse truccata Rambaldi per rifare ET!

Continuo fieramente a sognare le tette della Canalis periodo Bobone!

Benbow....I suppose? ha detto...

Mi permetto, il punto non è sapere come usa il pisello un arzillo ultra settantenne (perché "a casa propria ognuno fa che cazzo gli pare", come ha detto Fede), il punto è che se un premier ed il suo governo varano leggi anti prostituzione, e segnatamente minorile, e poi si va allegramente a zoccole e pure minori; se un giorno fai i festini con 25 gnocche e quello prima eri al Family Day e quello dopo a pranzo coi vescovi; se la Minetti il giorno prima mi leva la peperonata dai molari e il giorno dopo mi vara le leggi in Consiglio Regionale; se una nulla tenente si paga casa e "studi di recitazione" a Los Angeles solo perché ha le tette di zinco e sa dove sbatterle, e se le solite tette ti permettono pure di uscire di questura nonostante le denunce per furto e l'assenza di documenti di identità ... fa girare le palle, e mi piace tenerne di conto quando appongo regolare crocetta sulla scheda elettorale. Detto questo, davanti alla menzionata scheda elettorale non saprei in ogni caso dove apporla 'sta cazzo di crocetta, però non è che tutto va sempre bene perché tanto è un magna magna generale...

Attila ha detto...

Ammiraglio, scusami: quanto saranno costate le intercettazioni a tutta la cricca del Berluska? Quante prove certe sono uscite che l'arzillo settantenne ha fatto sesso a pagamento con una minore? Quante zone di Milano si riuscivano a bonificare nello stesso periodo in cui le forze di polizia hanno perso tempo a correre dietro al cellulare di Fede o di Lele Mora?

Io pago troppe tasse, vorrei che quei quattro soldi delle mie troppe tasse non vadano sprecati come nei processi contro Andreotti, tanto per cambiare.

Io preferirei che il Berluska fosse cacciato a calci in culo non per le sgallettate che si è ingroppato, ma perchè qualcuno porti delle idee e una leadership credibile. Tutto il resto sono comode scappatoie del cavolo che non portano da nessuna parte, sembra solo di vedere qualcuno tifare per l'intercettiamo tutti tipo Germania Est (Le Vite degli Altri). Mi piacerebbe che una parte politica non si appiattisse sulle paturnie di una procura con deliri di onniveggenza.

Lo so... e la marmotta confezionava la cioccolata.

Benbow....I suppose? ha detto...

perfettamente d'accordo, se il Berluska si ritira a vita privata ad Antigua è perché uno schieramento avverso ha partorito una proposta credibile e condiviso dagli italiani, o almeno così dovrebbe essere. Detto questo, se ci sono dei reati, non è che ce ne sbattiamo perché Bersani dall'altra parte dell'emiciclo non sa mettere in piedi un progetto credibile. Che poi era il concetto "non è che tutto va sempre bene perché tanto è un magna magna generale..."

Attila ha detto...

No, non sono più disposto a pagare per i ditalini o le seghe di questo magistrato o quella magistrata.

Hanno speso un sacco di soldi per mettere sotto sorveglianza tutto il circo del Berluska, se non cavano un cazzo, quei soldi sono buttati, come quelli nel processo contro Andreotti, ma non conterà un cazzo per le carriere dei magistrati, quelle vanno avanti in automatico, e se arriva il posto in parlamento tanto meglio.

Io mi sono un po' rotto il cazzo di pagare per niente, quando per processi (che sto pagando, o meglio la mia azienda lo sta facendo con il MIO budget) dall'esito già certo (civile + penale), cazzo, non si trova il tempo e le risorse di personale e vanno avanti per 10 anni.

A me non frega un cazzo con chi scopa il Berluska, mi interessa molto di più quale è il futuro del Paese e una giustizia efficiente e non di guardoni intercettatori.

Benbow....I suppose? ha detto...

ok, tra una citazione di Leopardi e una di D'Annunzio hai chiarito il concetto. Che ti devo dire, celebrare solo i processi di cui si sa prima per certo che vanno a finire con vagonate di delitti, reati e colpevoli sarebbe ottimo, però purtroppo non funziona così. Capita che quel che c'è da sapere venga fuori strada facendo e ci vogliono pure i soldi per farlo. vediamo un po', il processo per Ustica andava fatto? No? Perché tanto nessuno è stato condannatto ad alcunché? Si sono tutti suicidati in volo 30 e passa anni fa? Era meglio rifare le buche delle strade con quei soldi? Può darsi. Certo che se le cose stanno così, ad Antigua se la passano meglio.

Attila ha detto...

Ammiraglio, lì si parla di una strage, non di cazzi. Permetti che tra morti e cazzi, i primi valgono un po' più dei secondi, in ogni senso.

Io sono disposto a pagre soldi per sapere chi ha ammazzato chi, per cui si investa in quello, sui cazzi è un altro paio di maniche.

No, non stiamo parlando di pedofilia, che sono altri problemi ancora, stiamo parlando di ossessioni di PM che sono pagati dai miei stracazzo di soldi. Un po' va bene, il resto se li possono tranquillamente pagare loro.

Se il Berluska deve andare ad Antigua, mettiamo il caso che venga fuori non abbia infilato il suo bel cazzetto nella marocchina, la Bocassini dove dovrebbe andare dopo aver speso alla cazzo i miei soldi?

Dwight D. Eisenhower ha detto...

Che STRAfiga la Canalis a quei tempi.

dwight

Kentoo ha detto...

Quoto Dwight ed aggiungo: la forza di gravita' non dovrebbe esistere.

Organizziamoci nel nome di Popolo Verde Pisello e manifestiamo per l'abolizione della forza di gravita'!

mp ha detto...

Attila, concordo e straconcordo con te. Non me ne frega una ceppa se uno va al Family Day ed il giorno dopo fa i festini.
Si tratta di argomentazioni assolutamente pretestuose.
Considero, ad esempio, l'opposizione all'estensione di diritti civili alle coppie di fatto (gay) una mostruosità ed una barbarie. E non me ne frega nulla se chi dice no va al Family Day e poi fa i festini... non è che dopo essere andato al Family Day ed aver dimostrato di essere casa e chiesa il no mi risulta più digeribile.
Non è che apprezzo una Binetti più di un Abberlusconi perché si è mostrata coerente.
Un provvedimento che fa schifo, fa schifo comunque, sia che uno sia timorato diddio, sia che si circondi di manze con le chiappe all'aria.

Per quanto riguarda le intercettazioni, poi, il comportamento della procura di Milano è degno di un corpo di sorveglianza fascista. L'articolo 15 della costituzione mi sembra piuttosto chiaro... l'idea che le conversazioni tra decine di persone possano essere messe sotto controllo perché hanno frequentato anche solo una volta una casa è mostruoso. La privacy della famosa testimone T.M. è stata violata perché si è macchiata della colpa di parlare al telefono con la Minetti e di andare una sera ad Arcore. Ed insieme alla sua è stata violata quella dell'amica e del padre che parlavano con lei. In tutta questa vicenda, dove sarebbero i "gravi indizi di reato" che giustificherebbero simili ingerenze?

Allargo il discorso. Nella mia città (e non credo che sia un'eccezione) ci sono zone dove è spesso possibile, quasi tutte le sere, vedere ragazze dell'Est giovanissime battere i marciapiedi. E se si tiene conto che la vita di strada non aiuta a mantenere giovane la pelle, il dubbio che siano minorenni rasenta la certezza. Ma evidentemente, essendo delle povere troiette che non contano un cazzo, chi se ne frega se vengono costrette a farsi fottere nell'ombra dietro un angolo da portuali e camionisti...

Vogliamo parlare di coerenza? Bene, quando vedrò le schiave liberate dal loro inferno e colpiti duramente i loro sfruttatori ed i loro clienti, allora forse ricomincerò a credere alla buona fede della magistratura. Certamente non finché tutte le sere le solite strade saranno battute dalle solite ragazzine con dei lividi in faccia, mentre magistratura, giornali e politici partecipano alla campagna per diffondere l'idea che la corruzione dei costumi italiani si annidi in una villa di stralusso dove ragazze compiacenti vengono strapagate e riempite di regali per fare volontariamente quello che chiede un settantacinquenne sempre meno arzillo, e solo per mantenere uno stile di vita bene al di sopra delle loro possibilità...

Scusate la lunghezza... ma si sa che sono prolisso. ;-)

leftheleft ha detto...

1987 referendum per la responsabilità civile dei giudici.
A favore: Partito radicale, PSI, PLI
contro PCI(URSS), DP, DC (vaticano), PRI

Gli italiani schifati dall'impunità dei giudici dopo il caso Tortora dicono Sì.
Ecco se dopo quel risultato ,avessero fatto una legge di riforma vera della giustizia non assisteremmo a questo.
Furono vigliacchi i politici, succubi, come lo furono nel 92 e pagarono.
Alcuni invece diventarono il partito dei giudici ed oggi non si smentiscono.

P.S. per la Canalis, sia ringraziato iddio.

mp ha detto...

Ci pensavo anche io, left.
E cinque anni dopo, uno di quelli che fu in prima fila nella campagna a favore (Craxi) fu colpito come sappiamo...

leftheleft ha detto...

@ mp
il collegamento sorge spontaneo (ci fu anche quella questioncina a Sigonella).
Fa piacere vedere che però anche coloro che come la DC e i repubblicani, furono succubi se la presero sonoramente in quel posto.
Mi piange il cuore vedere i radicali oramai costola di una coalizione che vede tra le proprie fila DiPietro.

leftheleft ha detto...

@ mp

e questa sarebbe una bella occasione per il centro destra per capire che essere succubi del Vaticano è un boomerang.

Come prima cosa fossi in SB farei una bella legge per riconoscere le coppie di fatto ed anche far pagare al vaticano subito l'ICI.
Vorrei proprio vedere chi dell'opposizione di Finistra si opporrebbe.

Attila ha detto...

E' commovente vedere come una foto della Canalis che prende un po' d'aria aumenti a dismisura il numero di commenti rispetto alla media...

essere disgustoso* ha detto...

non si fanno questi scherzi.