lunedì 14 febbraio 2011

Se non ora... subito!!!

La misura è colma, il despota non si è dimesso.

L'appello accorato lanciato qualche giorno fa è rimasto inascoltato, basta, anche io urlo il mio "non ci sto" e sono convinto che con me lo faranno non miseri milioni di persone, ma miliardi di persone.

Berlusconi deve dimettersi per avere offeso la mia dignità di auto grattatore di culo, non posso più sopportare quest'onta e mi appello ai miliardi auto grattatori di culo.

Oggi, in segno di protesta contro il regime berlusconiano, il cui Premier, incurante dell'accusa di culo flaccido, non è nemmeno comparso davanti alle Camere per relazionare in merito, chiedo a tutti, grandi e piccoli, donne e uomini, di qualsiasi nazionalità e di qualsiasi parte del Mondo, di grattarsi una chiappa (destra o sinistra, non importa, lasciamo libertà di coscienza e di sensibilità) da ora alla mezzanotte di oggi.

Faremo paura.

Abbiamo i numeri.

Nessuno potrà dire di non essere stato avvertito.

Questa sarà la prima vera applicazione del concetto di democrazia mondiale. Il gesto abbatterà le barriere interreligiose e interrazziali, sarà un dito puntato contro il flaccidume accusato. Saranno miliardi di dita che sfregano la superficie della libertà.

Siete avvertiti!

E voglio vedere, domani, quanti grattatori di culo avrà il coraggio di aver visto la questura...

4 commenti:

leftheleft ha detto...

ma..tutte 'ste ore?
mi si scarnifica la chiappa!!

Captcha=feesthru, che si può leggere come fisthru, pugno attraverso?

Attila ha detto...

E' il gesto che conta: basta una grattatina veloce ma fiera e il Mondo saprà la tua voglia di libertà e di democrazia contro il desposta...

Che il tizio di V per vendetta mi fa una pippa a due mani!

leftheleft ha detto...

preferirei che la pippa me la facesse la tipa di v for vendetta
:-)

Attila ha detto...

Ma vestita come la principessa Amidala... anche se la seconda trilogia fa schifo, un po' di nerditudine non può mancare!