mercoledì 10 agosto 2011

La Tenebra della Ragione

Io cerco di comprendere tutto, ma proprio tutto, pur con la mia mente limitata.

Però (parolina maggggggggica) si arriva sempre ad un limite.

Quando un simpaticissimo milionario in euro, brizzolato, con i capelli come la tizia di Frenkestein Junior, genovese che fa pagare i propri comizi elettorali dai suoi adepti e guidatore di cabinato dalla grossa cilindrata scrive una simpaticissima "riflessione" come questa in cui si definiscono "Tempi Felici" il periodo passato in trincea durante la Prima Guerra Mondiale tra colpi di obice, mitragliatrici, assalti insulsi e gas nervino, rimango basito.

Non riesco più a domandarmi perchè mi fanno paura i Fenomeni a 5 Stelle, in quanto le risposte sono sicuramente agghiaccianti.

1 commento:

leftheleft ha detto...

oppure è talmente furbo che non sa di cosa parlasse la poesia