martedì 25 maggio 2010

Questione di Pvivacy

Se io penso che quest'uomo era colui che avrebbe dovuto garantire la mia privacy, signori, scusate, ma a me vengono i brividi: è stato come far fare il babysitter ad un vescovo irlandese...

4 commenti:

leftheleft ha detto...

A che belli i programmi di Raid 3.
Quindi rodotà ha detto che la legge che si vuole votare è "eversiva",
quindi l'azione che alcuni parlamentari stanno compiendo è un'azione in violazione dell'art. 270 bis del codice penale,
quindi invito rodotà o qualsiasi persona la pensi come lui a presentare la realtiva denuncia. Oppure tacciano e si vergognino.

E questo è servizo pubblico?
Un comunista che fa affermazioni del genere in un programma che fa ridere come luttazzi quando mangiava escrementi?

essere disgustoso* ha detto...

a me quello che lascia più perplesso è che berlusconi si preoccupa solo delle intercettazioni telefoniche.

email, msn o la chat di facebook, per citare qualche altro mezzo comunicativo? anche quella non è privacy?

e questo mi fa capire una cosa: berlusconi non utilizza internet.

Attila ha detto...

Guardate, il senso del post era l'allarme per aver avuto un "GARANTE" della privacy che, sostanzialmente, non crede al diritto alla privacy per una fetta di cittadinanza.

Fa un po' di orrore o no?

SCIUSCIA ha detto...

Diciamo che la contraddizione si può risolvere prendendo atto che chi vuole fare questa legge non lo fa certo per tutelare la privacy dei cittadini - cosa che credo qualunque persona di buon senso riesca a capire, al di là delle idee politiche.