mercoledì 14 gennaio 2009

Natale a Rio

Che brutto Paese che è l'Italia, vuole mettere in galera uno solo perchè ha ammazzato 4 persone e ridotto sulla sedia a rotelle per tutta la vita un'altra... quest'uomo è un vero intellettuale, scrive romanzi gialli ed è dovuto scappare nel 2004 dalla cattivissima Francià di Sarcosì perchè 'sto stronzo non aveva ancora incontrato Carlà che con la sorella stronzà si è messa a voler salvare la terroristà dopo essere divenuta la prima damà.
Allora il Brasile, che NON HA SQUADRE DELLA MORTE CHE RASTRELLANO LE FAVELAS, ci fa la morale e dice che il povero Battisti sarebbe una povera vittima della furia vendicativa del nostro bacato sistema persecutoriamente politico e che sarebbe sicuramente morto nelle prigioni italiche (sicuro, noi riusciamo a togliere il carcere duro anche a chi ha materialmente compiuto una strage di stampo mafioso, grazie al nostro sistema giudiziario che privilegia i titoloni dei presunti reati finanziari a quelli "di sangue", che non fanno troppo audience, ma ficcare in carcere imprenditori e politici fa produrre un sacco di interviste e possibilità di una poltroncina in zona vip del parlamento tra qualche anno).

Se qualcuno mi chiederà un consiglio perchè ha fatto pum pum in faccia a troppi esseri umani in Italia, io suggerirò di fare come ha fatto la Hunziker quest'anno...


Da notare che in entrambe le foto la celebre showgirl svizzera ha la tipioca espressione di chi sta chiedendo asilo per questioni di persecuzione politica...

2 commenti:

Admiral Benbow ha detto...

...ma perché come ha fatto la Hunzicker quest'anno??

Attila ha detto...

Beh ha partecipato al Celeberrimo Filmone uscito vicino a Natale con protagonista a sorpresa Cristian De Sica. La bionda svizzera è protagonista di un "gustoso episodio" (citazione dalle interviste di Mollica, mica cazzi) con F. De Luigi.
Il titolo dell'immortale opera è appunto "Natale A Rio".