sabato 17 gennaio 2009

Soluzione Israeliana

No, tutti scrivono troppo di Gaza, per cui io me ne sbatto altamente...

Io invece non riesco a digerire che quattro viados brasiliani del cazzo ci facciano la morale su un cazzo di assassino di merda. Sì, ma mi bisogna contestualizzare i fatti nella collocazione degli anni '70, come ha riferito quel rincoglionito del Senatore a Vita Presidente Emerito, io contestualizzo un cazzo. Io sono sicuro che gli anni '70 siano stati il grande buco nero della Penisola, dove ogni gruppuscolo di stronzetti credeva di poter fare quel cazzo che gli pareva, dove ogni stronzissimo sindacato portava in piazza quattro camminatori che non avevano un cazzo da fare e lo Stato pagava (indebitandosi talmente tanto che adesso pago io per loro), che il popolo qualsiasi cazzata gli facessero dire era la Verità, la dialettica quale valore supremo e siamo tutti uguali; se non fosse perchè ci sono nato e per i film di genere italiani, li abolirei per decreto quegli anni di merda, dove c'era la politica "vera" e i valori erano "sani" (come i morti ammazzati per strada e i gambizzati).
La soluzione israeliana è quella di un piccolo gruppuscolo di persone, con una buona organizzazione alle spalle che "preleva con cortesia" questa persona (che ha tanti amici, come dice lui, per cui riesce ad apprezzare la cortesia) e poi lo riporta alla terra natia, dove potrà godersi il meritato riposo a strisce. Gli attivisti dei diritti umani faranno un po' di casino, per quel tanto di tempo che basta a fare riposare giustamente (tipo la fine della sua condanna) l'amicone, l'ONU ci richiamerà e noi gli risponderemo, tanto un organismo che voleva far diventare presidente della commissione sui diritti umani un esponente del governo libico non vale nemmeno la carta su cui è stato firmato il trattato di costituzione, l'ONU va bene per quei fancazzisti che non altro da fare che andare a fasi una passeggiata con un paio di lenzuola colorate a gridare quanto l'Occidente faccia schifo e le altre culture e modi di vita (anche se non ne hanno la + pallida idea) siano preferibili.

Da oggi in poi chi non sarà d'accordo con me al 99,9%, vorrà dire che esprimerà il proprio dissenso per interessi personali e che è sempre la solita minestra. Si vede che sto imparando dal metodo Santoro che è estremamente democratico e multilaterale.
(Secondo me il prode Michele -che per me è davvero un grande che ha capito come si sta al Mondo- si sta preparando la rielezione al Parlamento Europeo che scaricherà brutalmente tra 3 anni, ma tanto ci saranno i soliti beoti pronti a votarlo/riabbracciarlo in TV)

6 commenti:

Alessio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alessio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Attila ha detto...

Liberio di cosa? Liberi di essere tutti uguali, perchè se eri inquadrato di sinistra dovevi vestirti in un certo modo sennò botte, se eri inquadrato a destra idem con patate, se avevi un'idea tua che non era neghli stereotipi del pensiero mainstream eri considerato un reietto, bella libertà del cazzo quella di farsi un paio di spinelli perchè non potevi esprimere quello che veramente pensavi, ma dovevi per forza omolagarti al pensiero del momento.

Non credo che trucideremo i coglioni ai nostri figli come hanno fatto quei biechi profittatori che si sono fatti quattro marcette nel '68 (in Italia era il '69, perchè i nostri "contestatori" si erano svegliati un po' in ritardo rispetto al mondo), perchè noi abbiamo conosciuto gli anni '80, che sono stati il vero passo avanti verso la modernità, senza + troppe idee del cazzo tra le palle (anche se ancora adesso qualche deficiente vorrebbe "rifondarle" o similaria).

Alessio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alessio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Attila ha detto...

Per me gli anni '80 sono stati il vero salto in avanti. Sono gli anni dello sviluppo della tecnologia, del superamento degli stupidi stereotipi del pensiero ottocentesco/primonovecento, che ogniuno era un essere umano definito e non un numero da portare in piazza.
Sono l'uscita dal tunnel del deficientismo ideologico (di sx e di dx, indifferente) degli anni '70.
Chissà se la consulta mi approva un referendum per l'abolizione degli anni '70. Tanto in Italia si approvano referendum per ogni cazzata...
;-)