giovedì 18 marzo 2010

Fascistoidismo

Ieri sera ho letto questa notizia.

In questi momenti viene fuori il fascistoide che è in me e non penso sia nemmeno la parte peggiore quando torno ad essere un liberale cinico.

Punto uno:
Chi tocca i bambini deve morire, punto e basta, non me ne frega un cazzo che mi dicano "sono persone malate", "bisogna capire" o altre stronzate giustificatorie. Chi tocca un bambino muore, punto, basta, un cazzo. E' capitato, quando ero di leva nei CC che avessero preso una merda di pedofilo in flagrante; bontà a voluto che quel giorno fossi di riposo, perchè, se mi fosse capitato tra le mani, molto probabilmente avrei agito non razionalmente e probabilmente non sarei qui a scrivere, ma a scontare una bella condanna in qualche carcere militare della Penisola.

Punto due:
Chi fa uso di droga va messo dietro ad una bella tendina a strisce (o in campo di rieducazione stile khmer rosso, a preferenza) dopo la terza volta che viene beccato, è un pericolo per la società. Non me ne frega un cazzo che sia cocaina, droga sintetica, cannabis, eroina o qualsiasi altra merda: se usi sostanze psicotrope sei un pericolo, il pericolo va debellato, ergo se le usi vai debellato. A me è capitato di dover fermare persone sotto influenze di tali sostanze quando facevo il buttafuori, non lo auguro nemmeno al mio peggior nemico. Giusto un paio di esempi: una volta ho fermato un tizio bloccandolo a terra tenendogli dietro la schiena le braccia e le gambe (in pratica c'ero quasi seduto sopra) e questo per cercare di colpirmi sbatteva la fronte per terra nel entaivo di prendere la rincorsa per un colpo di nuca (dopo 3 colpi la fronte sembrava una fiorentina particolarmente al sangue); un'altra volta un tizio si è rotto un arto superiore e usava come una mazza frusto il braccio disarticolato, tanto che quando ho visto The Ring, i movimenti della giapponesina mi hanno impressionato poco perchè avevo visto di peggio.

Se mi scusate, vado a distillare un po' di olio di ricino in cantina.

16 commenti:

Yossarian ha detto...

(dopo 3 colpi la fronte sembrava una fiorentina particolarmente al sangue)

Quando racconti certe cose mi fai impazzire. Sei una leggenda.

ROTFL

Ora, fermo restando che concordo con te su chi tocca i bambini, pero' una obiezione su chi fa uso di sostanze psicotrope mi tocca fartela.

E lo sai che non viene da un hippy...

:-)

Oggettivamente, chi ne fa uso e si mette a guidare, o altro - come nel caso della discoteca - coinvolgendo gli altri, va sanzionato pesantemente, non c'e' dubbio.

E intendo legnate.

Ma spedire in un gulag uno perche' si fa le canne mi pare fuori luogo.

Quanto alle droghe pesanti,be', se uno vuole spappolarsi il cervello e ridursi a una larva inutilmente io sarei per la liberta' di concederlo, a patto che se ne stia in casa.

E se mette il muso fuori: legnate.

Se coinvolge le vite degli altri: legnate.

Ci si libererebbe di una fila di idioti che credono che coca, ero, acidi, ecstasy etc etc, siano strumenti che aprono le "porte della conoscenza" e altre cazzate simili, o che si sentono molto "alternativi al sistema" cosi' facendo.

Pero' finire in un gulag per una stecca di Libano Rosso, dai Attila, non esageriamo...

:-)

Attila ha detto...

Yoss: ho detto fascistoide, non fascista.

Io sono per i 3 tentativi. Al primo vieni beccato, ti si fa un buffetto e, sì dai, si può sbagliare. Al second, sì, dai una stronzata si può fare, cose che capitano. Al terzo, amico mio sei un problema ed il problema deve essere risolto.

Questo deriva sempre dalla mia esperienza: io adesso ci lavoro con gente che mi torna sballata da una serata e il mattino dopo è talmente rincoglionita da mandarmi a puttane cose semplicissime, oppure quei tizi che ad un certo punto si sentono il re del Mondo (anche con una cazzo di canna di merda) e mi causano catastrofi. Capita agli executive, ai colleghi e anche ai miei collaboratori e non ci posso fare un cazzo, solo ingoiare amaro.

Finchè ti spiegano che se assumi sostanze stupefacienti o: a) non è colpa tua, ma della società; b) non è niente cosa vuoi che sia; ogni cazzata che farai a causa di quella merda non sarà di tua responsabilità.

Io, per questo, ho le balle che girano come le pale di un Mil Mi-24 (Hind) in assetto da guerra. Non me ne frega un cazzo di cosa si è sballato il tizio (leggera/pesante/semileggera): per me è un problema, punto e basta.

Il bello è che se arrivano sbronzi posso additarli, mentre se arrivano piallati da qualcos'altro no, porchè sarei un fascistoide...

Brutta settimana quella che si sta chiudendo... si nota?

essere disgustoso* ha detto...

ok sui bambini sebbene non sarei per la pena di morte quanto per una detenzione a vita in un carcere americano stile oz: la morte non causa troppo dolore in confronto ad altre possibilità.

sulla droga, invece, sono d'accordo con yoss: non sono uguali e la distinzione tra pesante e leggere è sacrosanta.
non ho mai visto nessuno rubare autoradio o scippare vecchiette (come sono anni '90...) per pagare qualche grammo di fumo. poi, per carità, al lavoro non ci si presenta sbronzi come non ci si presenta fatti, su questo hai ragione, ma mi rimarrà per sempre incomprensibile il fatto che la società benedice l'alcol maledicendo tutto il resto.

Greg ha detto...

te ne ordinerei una bottiglia da 2 e mezzo. si può?

Greg ha detto...

e poi, scusate, ok ti droghi = sei un pericolo pubblico.
ma all'impatto a lungo termine non ci pensiamo?

i pippatori di oggi saranno i paranoici/craniolesi/impediti fisici/itterici/isterici/spappolati del domani. un cancro per il sistema sanitario e per la pubblica assistenza. rischiamo di arrivare attorno al 2050 con una popolazione di larve putrescenti. come nelle peggio distopie.

che ok, sbronzo è cmq = stronzo ma l'alcool mi risulta essere un alimento consumabile (in quanto digerito ed assimilato) quindi con danni gravi ma pur minori delle droghe sintetiche che da digerire, smaltire, assimilare, nel nostro organismo non hanno un granchè, o sbaglio? insomma, una volta prese, non fanno altro che rivinare.

ecco.

chissà come saranno messi la sanità pubblica ed i suoi satelliti quando certi miei conoscenti necessiteranno di un intensità ed una costanza di cure che la mia personale decenza (come cittadino) mi sta (facciamo le corna) facendo risparmiare???

Thomas Morton ha detto...

Anche io a volte sono un po' fascistoide: la cannabis dovrebbe essere resa obbligatoria. Tanti problemi in meno.

P.S. Ho ricevuto un avviso malware, pare per colpa del link a filbrutti.com

Attila ha detto...

Guardate che, quando uno è sballato e arriva al lavoro poco importa che siano leggere o pesanti le droghe, questo fa cazzate punto e basta. E delle rapine e cazzi e mazzi, me ne frega abbastanza poco, quando questi mentecatti mi fanno perdere qualche migliaio di euro per stronzate estemporanee, per un po' di erbetta che dovevano per forza pipparsi.

Thomas, davvero ti ha mostrato un malware sui filmbrutti? L'efficientissimo firewall della Grande Multinazionale Bastarda che alle volte mi blocca pure intranet, non mi ha mai mostrato niente...

Thomas Morton ha detto...

Ogni volta che accedo al tuo blog mi appare una schermata bruttissima (con Chrome almeno), che dà la colpa a Filmbrutti

Attila ha detto...

Sei la seconda persona che conosco via internet che usa Chrome...

Scusa la curiosità: perchè usi Chrome? Funziona meglio di Explorer (ci vuole poco, ma la Grande Multinazionale Bastarda me lo impone) e della Volpe bruciacchiata?

Thomas Morton ha detto...

Sono passato da Firefox a Chrome perché trovavo le ultime versioni di Firefox troppo lente e pesanti. Con Chrome mi trovo bene.

Anonimo ha detto...

ma il caffe lo consideriamo droga oppure no?

perche' , tanto per dire,
col caffe' mi sveglio, pero' vi giuro che mi toglie un po' di quella tranquillità che ha volte fa tanto comodo

SCIUSCIA ha detto...

Mmh, la penso come ed*.

Anonimo ha detto...

Caro Genio, a me piace spararmi dei gran cannoni, vivo in un paesino, non rompo i coglioni a nessuno, svango perfettamente il mio lavoro del cazzo e che te con velleità da grande manager mi vieni a dire che devo finire in galera o sotto tortura perché associ il mio spararmi i cannoni agli hangover da orrenda coca e orrendo alcol dei tuoi tirapiedi metropolitani frustrati mi sta pesantemente sul culo.

non è che la fauna umana dell'universo sociale è assimilabile ed esaurisce la sua varietà in quella delle discoteche, delle grandi aziende o della Benemerita, Genio.

Attila ha detto...

Uhu, un coraggiosissimo anonimo che blatera su... beh... l'ultima frase è piuttosto oscura...

Ciccio, visto che non ti firmi ti chiamo Ciccio, se ti va bene ok, se non ti va bene fa lo stesso, io ti dico che fai benissimo a presentarti sballato al lavoro, perchè nessuno può dirti un cazzo. A me girano i coglioni perchè mi trovo nei casini per qualche deficentone come te, anche nei paesini, perchè ho dei Complessi commerciali e industriali da gestire anche nei piccoli centri, che mi arriva talmente rincoglionito da rischiare di farsi male o da fare male agli altri (e, purtroppo sono tutti cazzi miei, perchè se lui si facesse male e bon, me ne strafregherei il cazzo). Purtroppo non gli posso fare un cazzo perchè gli esami del sangue non sono previsti, mentre se arrivasse bevuto, potrei metterlo per strada al volo.

Ciccio, la prox volta, se ci sarà, metti un cazzo di nome, almeno non mi tocca sprecare un "Ciccio", così, a vuoto.

Anonimo ha detto...

ok genio, allora sbraita per una legge che ti permetta di licenziare gli stronzi che vengono sul lavoro fatti e non per sbattere in galera tutti i cicci che ci piace farsi le canne. genio.

Attila ha detto...

Ciccio, allora, visto che non ti firmi in nessun modo, il prox commento non firmato te lo esplodo che tanto me ne frega un cazzo.

Punto due: se tu sei talmente strafatto che giri per strada a piedi o in macchina e mi vieni addosso, o sotto le ruote causandomi casini (mi tocca girare molto sempre x le mie "velleità da manager"), x me è un problema.
Oppure se mi combini qualche casino perchè sei strafatto e vieni a rompere i coglioni in un qualsiasi complesso commerciale/industriale che gestisco, è un problema.

I problemi tendo a risolverli, la galera non è una soluzione, il campo di rieducazione è una possibilità concreta e sembrerebbe non ancora esplorata.

Avviso
Ciccio, firmati in qualche maniera e puoi insultarmi quanto vuoi, ho le spalle larghe, non ti firmi, il commento evapora.