giovedì 10 giugno 2010

Lobotomia

Sono incazzato come una bestia... immaginatemi come gli appestati di "28 giorni dopo" ma con più schiuma alla bocca e con le bestemmie a cascata.

Io riesco a capire che fare cazzate possa essere anche divertente e magari qualcuno ci faccia una sana risata. Ma quando la tua stracazzo di cazzata influisce sul mio stracazzo di lavoro...

Quando uno legge una dichiarazione dell'illuminata Assessora (o Assessrice o come cazzo si dica, tanto sono troppo imbufalito per fregarmene) all' Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione della Regione Veneto come questa (riporto il testo integrale del comunicato n. 1000 riportato dal sito della Regione Veneto, perchè merita):

I saldi estivi nel Veneto inizieranno quest’anno il 17 luglio. La data sarà quindi posticipata rispetto all’anno scorso (3 luglio). La modifica al calendario delle vendite straordinarie estive è stata disposta dalla giunta regionale, su relazione dell’assessore all’economia Marialuisa Coppola. La data di chiusura dei saldi estivi resta invece confermata al 31 agosto. “Lo scopo di questa modifica – spiega l’assessore Coppola – è di assicurare l’effettiva stagionalità dei prodotti che vengono venduti, nell’ottica di una più efficace tutela del consumatore. La data è stata posticipata per andare incontro alle richieste degli stessi commercianti, soprattutto dei centri storici, in considerazione del fatto che la merce non viene acquistata dai consumatori che aspettano i saldi. Con questa modifica, si spera che ci possa essere la migliore risposta per le vendite in piena stagione. La nuova data è stata concordata con le rappresentanze degli enti locali, delle organizzazioni delle imprese del commercio e dei consumatori”. “Mi sono confrontata aggiunge l’assessore - anche con le Regioni vicine. Il Friuli Venezia Giulia non è in grado quest’anno di modificare la propria data perché è fissata con legge, ma è assolutamente disponibile a partecipare ad un tavolo insieme con Lombardia ed Emilia Romagna per concordare una data che vada bene a tutti”. “Questo provvedimento – dice l’assessore - prelude anche ad un ripensamento della data di inizio dei saldi invernali che se dovesse rimanere al primo sabato di gennaio cadrebbe nel 2011 addirittura al 1° di gennaio, vanificando le vendite del periodo natalizio perché, a parte i regali, le necessità quotidiane sarebbero posticipate ai saldi e la merce resterebbe invenduta fino a quel momento. Ne riparleremo sicuramente”. “E’evidente comunque – conclude l’assessore Coppola - che questo provvedimento è il preludio ad un ragionamento che si è aperto con le associazioni di categoria, non solo a livello regionale ma anche con le rappresentanze provinciali che hanno espresso condivisione e apprezzamento per questa iniziativa che in qualche modo raccoglie le loro istanze in un momento che è difficile anche per loro”.

Sapendo che in Lombardia i saldi inizieranno il 3 come in Friuli Venezia Giulia, mentre in Emilia Romagna inizieranno il 7, qualche genio della nuova Giunta Veneta (non Lei Assessrice o Assessora, Lei ha già fatto il comunicato e questo basta e avanza) è tanto difficile prevedere che i saldi in Veneto se ne andranno in vacca perchè in 3 delle 4 regioni confinanti iniziano con 10 - 15 giorni di anticipo?

Di più, il sottoscritto, domani, avrebbe dovuto andare in ferie fino al 20, ma dovrà ritardare un giorno perchè sarà impegnato in un megameeting con tutti i complessi commerciali veneti per ripianificare tutti i calendari tarati sulla data "sensata" del 3 di Luglio, andati bellamente a fare in culo.

Qui ci sono tanti eurini in ballo, che i bottegai di merda, con le loro pateticissime associanzioncine culo per aria, hanno deciso di perdere così ad minchiam, anzi, di farsi fregare dalle altre regioni, che mi vedo già gli Outlet delle Regioni confinanti che stappano le magnum di champagne per la dabbedaggine di questi fenomeni.

Ma non pensate minimamente che il figlioletto scemo del Bepi "Meccanica di Precisione Trevigiana" aspetti di spendere il resto dei suoi eurini per riempire il culo alla cubista platinata di San Biagio di Callalta 15 giorni dopo, quando può andare al Palmanova Village del cazzo e comprarle quattro vestitini da troia perchè questa punti il suo sederino verso la seconda luna di Giove ululando come un Coyote?

Oppure la figlioletta idiota di Toni "Estrusi Personalizzabili Scaligeri" pensate che aspetti 15 merdosissimi giorni invece di correre al Mantova Fashion District con la sua Slk del cazzo per comperarsi tutti gli stracazzo di vestitini di merda saldati così da averne uno diverso per ogni sera che passa al fanculo Pineta di Milano Marittima a farsi ravanare le budella a turno dai fessi con la Gallardo nolleggiata per l'estate con i risparmi di una vita?

Adesso smadonno come un cazzosissimo turco appena accordatosi con un brasiliano, io ho IMPRENDITORI all'interno dei miei complessi a cui non frega uno stracazzo di niente se la signora Pina ha scazzato le scorte di paraculo da mignottone da spiaggia quest'anno perchè li voleva fare pagare fino a fine estate 8 volte il loro valore. Non siamo più negli anni '50, in cui bastava aprire una cazzo di serranda e tutti dovevano necessariamente comperare la merda esposta perchè o c'era quella o c'era quella. Questi stupidissimi bottegai di merda devono diventare imprenditori e non gli occorre un cazzo fare perdere un mucchio di soldi anche a chi fa davvero impresa per correre dietro ad un concetto di commercio fermo a 50 anni fa.

Ma quel simpaticone di Zaia con tutta la sua banda, non poteva continuare ad occuparsi di panini del MacDonalds e di far partorire le mucchette così si poteva trangugiare in serenità un cicchetto di Montenegro senza scassare il cazzo a me che devo lavorare?

Mi vedo già i dati di vendita che fanno ciao ciao con la manina al mio budget...

La lobotomia rimane l'unica cura.

-----------

L'unica cosa che mi fa davvero ridere oggi è che quattro fessi occupano il Senato urlando di voler salvare la democrazzzzzzia per non far finire ai ferri qualche scibacchino del Fatto Quotidiano, mentre in Europa, nei Paesi Normali, i Neonazisti diventano il terzo partito...

7 commenti:

BiondAnna ha detto...

HAaaahahahhhAaaaaa!!!! Non lo sapevo...
Io avevo gia' in mente di fare incetta di cagate
Coi saldi. Pero' su un punto sbagli:
Io credo che andro' a brescia, franciacorta,
Preferisco.

lamb-O ha detto...

Sarà il caldo, ma neppure la quarta lettura del comunicato mi chiarisce la motivazione ufficiale di questa mossa. Fermo restando che quella ufficiosa - e ridicola - è chiarissima.

Mi spiace, comunque =(

nonno - enio ha detto...

io ormai compro quasi tutto dal cinese che mi fà prezzi migliori dei saldi tutto l'anno! Va be che sono un barbone ma di soldi ce n'è pochi!

leftheleft ha detto...

Bepi "Meccanica di Precisione Trevigiana
Toni "Estrusi Personalizzabili Scaligeri"


LOL
due personaggi godoniani direi
(toglierei le doppie però: mecanica! ostrega)

leftheleft ha detto...

"godoniani"
vai con il lapsus!
"goldoniani"

Attila ha detto...

@Anna: Guarda che per passare il Garda il 3 luglio sarà un inferno...

@lamb-O: Non c'è alcun senso. E' una serie di parole buttate lì a caso per spiegare di aver fatto una cazzata...

@Nonno - enio: Guarda, io sono una specie di consumatore incubo: saranno 4 anni che non compero un qualsiasi capo di abbigliamento che non sia una camicia dell'Oviesse (perchè io le camice le trituro).

@Left: Guarda che sono molto più reali di quanto pensi (con qualche aggiustamento per la privacy, mio totem), compresi i figli acefali...

Tommy Angelo ha detto...

Attila, non capisci...

E' la politica che si riprende il primato sull'economia, che lasciata da sola farebbe solo danni.

E' ora che basta con questo liberismo a tutti i costi.

Va bene l'economia, ma la politica deve avere il sopravvento per il bene comune.

E questa ne è la dimostrazione.

E allora evviva evviva la politica che governa l'economia per il bene collettivo!