martedì 8 giugno 2010

Vedo Prevedo Stravedo

In effetti, mi faceva notare qualcuno che non sto parlando della Grande Multinazionale Bastarda ultimamente.

Probabilmente è la reazione del mio subconscio al superlavoro che mi stanno dando, obbligandomi a tenere delle stupidissime "lezioni immobiliari italiote" ai colleghi di paesi in cui la bolla immobiliare è scoppiata in faccia a tutti coloro che avevano degli incrementi annuali di valore nell'ordine del 20% annuo (in pratica, in 4 anni si ripagavano, teoricamente, un qualsiasi complesso senza fare un cazzo, solamente perchè lo avevano costruito). E io mi arrabatto spiegando loro che qua tirar su un paletto per attaccarci la corda del cane è una fatica di Sisifo, perchè ci vuole una burocrazia dell'ostia. Poi spiego loro che per chiedere un qualsiasi finanziamento ad una qualsiasi merdosissima locale da parte degli affittuari bisogna presentare il bilancio proprio, del padre, della madre, del fratello, della zia, del nipotino di quarta elementare e anche del proprio salumiere, perchè questi non si fidano un cazzo, per cui prima di sparare un affitto ridicolamente alto, bisogna pensarci un fantastiliardo di volte, perchè questi non firmano un contratto nemmeno sotto tortura se pensano che non sia minimamente sostenibile. Inoltre spiego loro che per noi italioti esistono clausole eccessivamente vessatorie, che se anche firmate, una volta portate davanti ad un giudice italiota, semplicemente vengono dichiarate inapplicabili.
Dall'altra parte vedo sguardi bovini, perchè il poter costruire alla cazzo, l'avere inquilini che firmavano contratti assurdamente onerosi con clausole ben oltre i limiti dello schiavismo era per loro un fatto acclarato, fino a che non è esploso tutto proprio sul loro bel nasone.

Adesso, comunque, siamo in periodo di redazione di Budget per il 2011.

Normalmente è un'azione di routine, in cui, facendo un paio di calcoli spannometrici, si pianificano le spese e i risultati da conseguire mensilmente per l'anno successivo, tenendo conto di un po' di variabili e cercando di immaginarsi qualche risparmio sulle spese (in pratica immaginandosi una deflazione che colpisca solo determinati servizi, ma che non incida su tutto il resto dell'economia, sì, lo so, è un concetto assurdo, ma ai dirigenti esecutivi piace un sacco, pare che anche ci credano) e qualche risultato positivo a botta di culo (anche se poi non capita, perchè non capita, anche se il Presidentissimo lo vorrebbe tanto, ma non capita).

Quest'anno il CdA della Grande Multinazionale Bastarda, visti i risultati non esaltanti degli ultimi 2 anni, si è fatto venire le fregole, per cui qualche mente geniale ha proposto che il budget venga proposto su base giornaliera.

Base giornaliera: cioè io devo prevedere quanto spenderà di carta per fotocopiatrice il Piccolo Complesso Industriale sperduto nella bassa lombarda il 14 settembre 2011, tanto per fare un esempio nemmeno troppo stupido, oppure quante persone entreranno nel Medio Complesso Commerciale della precollina veneta il 13 giugno 2011.

La mia prima domanda è stata se la sfera di cristallo era di un modello unico oppure potevo scegliere il colore e, magari, la forma del piedistallo. Non so perchè, ma non hanno apprezzato molto.

Mi pare di essere il cartomante di Sette Gold, ma non froscio e senza la tizia bionda strafiga con la vocina sensualina di fianco, che si inframezza nelle notizie sportive della sera.

Adesso sto smadonnando come un camionista uzbeko che attraversa la Kamchatka durante una tempesta di neve fuori stagione a luglio, perchè sto cercando di immaginarmi come sarà il 12 maggio del prossimo anno, il 12 maggio del prossimo anno, non so se c'è qualcuno che se ne rende conto.

5 commenti:

Valdo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
leftheleft ha detto...

e quindi..
velocementesenzapensarci:
dove sarai il 24/06/2010 alle 16.00?

BiondAnna ha detto...

Pare che pioverà... il 12 maggio. Ero rimasta al budget settimanale, che già mi sembrava una cagata immane, quello giornaliero non lo avevo mai sentito...

essere disgustoso* ha detto...

immagino che utilizzare la palla magica non sia una soluzione accettabile.
mica lavori alla bp.

Attila ha detto...

Spezzo una lancia in favore dei membri del CdA della Grande Multinazionale Bastarda: è colpa delle varie certificazioni e delle varie società di revisione, che ti danno l'idea che tutto possa essere previsto, senza alcuno sforzo, solo che sono tutte cazzate. Un giorno o l'altro ne farò un post, perchè per me sono tutte cazzate, ma devo avere molto tempo a disposizione.

@ED*: alla BP non serve una sfera magica, ma un tappo magico da infilarsi nel culo, perchè mi sa che il governo USA vorrà usare il loro sfintere anale come banco di prova dei nuovi batiscafo operativi.