giovedì 1 luglio 2010

Legno

Continuazione del post precedente

Ieri sera, mi preparo per la serata senza football, in preda alle ansie.

Colpo di genio: faccio una corsa di 1 ora e mezza a ritmo allegro (12,5 km/h), così mi stanco per bene e riesco ad addormentarmi di botto prima delle 22 come i bravi bimbi e non penso alla mancanza di calcio in tv.

Torno all'appartamento non dotato di Sky e sono stanco, per cui ci ficco sopra anche un po' di addominali+obliqui e poi doccione caldo a spossare.

Solita cena senza carboidrati, solo frutta e verdura che siamo in estate e la tartaruga ha deciso di mostrarmi il dito quest'anno, ma non posso svaccare, che un po' di dignità mi rimane.

Mi metto a letto e inizio con la zapping fiducioso che entro poco posso crollare.

Posso crollare, sì, posso crollare, cazzo!

Non crollo... faccio zapping... non ho voglia di aprire il portatile perchè sono spossato, per cui niente internette...

Non crollo... faccio zapping... non accendo la Playstation perchè tanto quel boss stasera non lo supero perchè sono spossato...

Mi arrendo, continuo con lo zapping tra le reti generaliste, non c'è letteralmente un benemerito cazzo.

Normalmente il pulsante su Rai1 tendo a non pigiarlo, perchè ho paura che, se c'è il calcio mi salti fuori Bagni, se c'è altro... oddio sono dappertutto, vengono fuori dai fottuti muri!

Nel mio zapping furioso lo schiaccio per sbaglio e... oddio no! Questo no! Pietà... pieeeeeetà!

Un pacco di fighe di legno che stanno impalate nel più noioso dei noiosi programmi della noia più annoiante con un tizio gilettato che si agita come se si stesse divertendo almeno un po' a partecipare a quella noia.

Duro 10 secondi netti alla prima tornata...

Poi entra in giuoco l'effetto "coniglio davanti ai fari dell'auto in corsa", per cui ritorno su Rai 1 a vedere se la mia noia sulla noia della noia era vera o era un assurdo condizionamento mentale causato dai miei pregiudizi verso quei programmi e le fighe di legno ivi rappresentate.

Ci ritorno sopra e duro altri 10 secondi prima di sprofondare nell'abisso più noioso della noia annoiata mentre ascolta discorsi noiosi con miss piscio sempre un sacco con la mia figa di legno anche se mi son rifatta le tette per appiccicarci gli specchietti e adesso non si vede nemmeno più che me le sono rifatte perchè sono tornata buona per essere usata in abbinamento con un kyte e girare precipitevolissitevolmente su un altro canale di merda.

Ma io sono un osso duro, per cui ritorno dopo un tot, ma, oddio no, ci sono le fighe di legno che abbozzano una coreografia qualunque, mio dio no, no, no, è abominevole, santiddio qualcuno fermi tutto, mi vien da vomitare.

Duro 5 secondi questa volta e desisto. Al solo pensiero di ripremere il tasto 1 iniziano i brividi e leggere convulsioni. Mi scopro umano e vulnerabile.

Guardo il finale di quella cazzata di film sul Dodgeball che però, almeno mi fa ridere.

Mi addormento sperando di non aver gli incubi...

6 commenti:

leftheleft ha detto...

quella sera in tv c'era (ma non solo):
Babel
Dodgeball
miss italia nel mondo

Babel: film spesso, colonna sonora magnifica....naa
miss italia nel mondo: ho guardato la selezione iniziale.. ma minchia hanno scelto appunto fighe di legno e le migliori le hanno scartate...naa

ho guardato dodgeball...che è un film delirante ma simpatico.

almeno ieri sera c'era ghost whisperer con quella stragnocca di jennifer love hewitt..dico una che di nome fa Amore...

Attila ha detto...

Babel? L'ho già visto, ma probabilmente era sul digitale terrestre, cosa di cui quell'appartamento non è ancora dotato, in quanto non c'è stato nella zona ancora il passaggio definitivo (senza passaggio definitivo la Grande Multinazionale Bastarda non sgancia nemmeno 1 euro per il decoder, per cui si aspetta).

Comunque a me era proprio l'impianto della serata che annoiava, con le tizie messe a posta per dimostrare di essere delle perfette fighe di legno!

leftheleft ha detto...

sì era su rai 4.

essere disgustoso* ha detto...

olanda-brasile alle 16: vaffanculo.

una domanda: perchè costanzo? cosa c'entra? che fa?

Attila ha detto...

Vedi Left, ormai l'alzheimer sta mettendo la bandiera sul pennone del mio Reichstadt, ma Babel non mi era proprio parso di vederlo...

ED*, Costanzo e lì come monito ai giovani su quanto è dannoso alla salute farsi accompagnare da tizie come la De Filippi!

leftheleft ha detto...

@ Attila

ma no dai...aspetta almeno di arrivare ai 40